Intesa SanPaolo: dal fondo di beneficenza contributi per cultura, sociale, religione e ricerca
Pubblicato da gianluca
intesa
19
09
2017

Le risorse stanziate dal Fondo sono destinate a sostegno di iniziative filantropiche che perseguono finalità ambientali e sociali, assistenziali, educative e culturali, di ricerca scientifica, di valorizzazione delle arti e dei mestieri.

La scelta dei progetti da parte del Fondo di Beneficenza di Intesa SanPaolo avviene seguendo due priorità: da un lato vengono premiate le proposte con la migliore articolazione progettuale e dall’altro saranno valutati attentamente (ex ante) i risultati, l’impatto sociale e l’utilizzo delle risorse.

I progetti dovranno avere la durata di un anno, mentre il limite massimo del sostegno garantito è di tre anni consecutivi.

L'Area Culturale ed Educativa è dedicata a:

  • progetti sociali rivolti a persone con insufficiente disponibilità economica o soggetti fragili ed emarginati;
  • progetti finalizzati all’accesso, alla fruizione del patrimonio culturale e alla diffusione della cultura;
  • progetti rivolti alla formazione culturale di giovani eccellenze nel campo della conservazione e del restauro del patrimonio artistico, nuove figure professionali del teatro, dell’opera lirica, del balletto e della musica.

Per quanto riguarda l’Area Sociale e Ambientale il fondo punta ad intervenire sulle seguenti tematiche:

  • attività di sostegno alle popolazioni terremotate del centro Italia
  • inclusione sociale ed economica dei migranti e degli immigrati

Il Fondo rimane aperto a interventi utili a supportare anche altri temi: l’occupazione, il disagio abitativo, la povertà sanitaria, la prevenzione delle malattie, l’assistenza, la cura e il benessere dei malati e delle loro famiglie, l’inclusione sociale, la lotta alla povertà educativa, alla dispersione e all’abbandono scolastico, il supporto alla disabilità fisica e intellettiva, la prevenzione e il contrasto della violenza, la tutela dell’ambiente e della biodiversità, lo sport dilettantistico (solo a livello territoriale).

L’Area religiosa e di beneficenza sostiene invece enti religiosi di qualsiasi credo o fede. Nelle iniziative di beneficenza devono prevalere la natura sociale dell’intervento e una visione solidaristica incentrata sulla persona.

Spazio anche alla Ricerca per progetti di ricerca proposti da istituzioni qualificate, che hanno come fine il miglioramento della vita degli individui.

 Le richieste devono essere inoltrate cliccando qui, ma prima date un'occhiata alle Linee Guida 2017 - 2018.

Lascia un commento

Devi essere loggato per inserire un commento.