• Claudio ha pubblicato un commento nel Progetto Logo del Progetto di Click&ReadClick&Read il 18/11/2014

    Ciao Francesca,
    complimenti per il progetto! Anch’io sono uno studente di “Organizzazione e gestione del patrimonio culturale e ambientale”, impegnato quest’anno in un project work che, insieme ad alcuni colleghi, è stato dedicato a un progetto di “Biblioteca Sociale Diffusa” (lo trovi a questo link http://www.progettokublai.net/progetti/bookbusters/), ovvero alla creazione di una rete sociale che possa rendere fruibili le collezioni librarie di collezionisti privati principalmente a studenti e ricercatori. Stiamo lavorando sui diversi aspetti del progetto, il cui documento troverà una stesura definitiva agli inizi di dicembre e sarà pubblicato qui su Kublai per poi, magari, poter essere concretamente sviluppato al di fuori dell’esercitazione accademica.
    Se ti va, potresti condividere con noi le conoscenze acquisite in ambito bibliotecario e partecipare alla discussione sulla nostra idea. Stiamo per aprire il forum sulla nostra pagina-progetto dove ci aspettiamo che tutti i membri possano contribuire con noi nel trovare soluzioni alle problematiche che man mano stanno emergendo.
    A nome di tutto il gruppo, aspetto e te e tutti gli altri membri di “Click&Read” che siano interessati ad aiutarci e a dire la loro!
    Grazie!

    • Francesca ha risposto 6 years, 2 months fa · ·

      Ciao Claudio! Grazie =)

      Sarebbe bello condividere le rispettive conoscenze e se ti va, i miei colleghi (che fanno parte di questo gruppo e progetto) ed io, potremo iscriverci al vostro forum, partecipando in questo modo, in maniera attiva ed aiutarvi quanto possibile.

      Il progetto a cui state lavorando, è coordinato dai nostri cari prof? Ad esempio il Prof Consiglio oppure la prof Sbordone? =D

      Ovviamente i complimenti sono reciproci ed anche l’invito a darci consigli e suggerimenti, di qualsiasi genere, inerenti al nostro progetto.
      Grazie!

      • Claudio ha risposto 6 years, 2 months fa · ·

        Ciao Francesca,
        quest’anno il prof. Consiglio ha promosso un project work per lo sviluppo di imprese a innovazione sociale, in particolar modo rivolte al recupero del patrimonio culturale e ambientale abbandonato. Il nostro gruppo ha scelto di interpretrare il concetto di “patrimonio abbandonato” in un’accezione particolare, quella delle biblioteche e delle collezioni librarie private che giacciono nella maggior parte dei casi inutilizzate, a far da sfondo a salotti o uffici, o peggio a decomporsi in soffitta o in cantina. Ripristinare il valore culturale di tali patrimoni dormienti può avvenire solamente attraverso la loro re-immissione in circolo vitale, in un meccanismo che garantisca il loro effettivo utilizzo: per un libro la consultazione, la lettura. Abbiamo immaginato in particolar modo il caso delle biblioteche professionali, dedicate a discipline specialistiche (per la maggior parte dunque testi saggistici) e in possesso di donne e uomini di cultura: la loro potenziale maggiore sensibilità alla questione potrebbe essere un punto a nostro favore. Se parliamo di discipline specialistiche, parliamo dunque di un preciso target di fruitori: studenti e ricercatori in generale. Abbiamo immaginato la situazione di studenti della provincia che piuttosto che recarsi quotidianamente nelle biblioteche centrali cittadine (con gli evidenti costi e disagi che tutti conosciamo), possono usufruire del prestito dei libri che stanno cercando da un collezionista localizzato nel loro comune, o attraverso un sistema di consegna a domicilio o in luoghi prestabiliti a carico della nostra impresa. E così via. Abbiamo contattato anche la prof.ssa Sbordone, per adesso però non siamo riusciti ancora a incontrarla di persona a causa dei ripetuti scioperi caduti proprio il giorno del suo ricevimento, il venerdì.
        Aspetto allora te e tutti i tuoi colleghi interessati sulla nostra pagina Kublai e nel forum annesso (link http://www.progettokublai.net/progetti/bookbusters/forum/topic/elaborazione-documento-di-progetto-bookbusters-biblioteca-sociale-diffusa/). Ho impostato già una prima discussione, sentiti libera di chiedere ciò che vuoi!
        Per quanto riguarda il tuo progetto che mi dici invece? Siete riusciti infine a sperimentarlo?
        I miei colleghi verranno presto a dare un’occhiata!