• Irene ha pubblicato un commento nel gruppo Logo del Progetto di Res NulliusRes Nullius il 5/7/2010

    RES NULLIUS

    RES NULLIUS nasce a Roma ad aprile del 2009 dalla fusione di due teste che sono sempre state vicine. Grandi amici, complici, compagni di studi che hanno capito di poter concretizzare le loro idee in un progetto comune. Tre culture: italiana, giapponese e svizzera si fondono in un modello di abito nuovo che ha a che fare tanto con il kimono quanto con la migliore sartoria europea.
    Irene Tortora e Masashi Ono scompongono l’abito in un insieme di forme geometriche elementari che si compongono ogni volta in modo diverso, come un tangram che genera disegni a seconda della disposizione dei pezzi.
    Mai lo stesso abito, mai la stessa immagine femminile.
    Annullato anche il concetto di taglia perché, grazie al progetto delle chiusure, non ci sono limiti fisici alla vestibilità.
    Una rivoluzione frutto della cultura italiana e giapponese che si fondono attingendo all’enorme patrimonio di immagini e di forme della loro tradizione. Elementi arcaici come il kimono si trasformano in elementi contemporanei, soprattutto grazie alla scelta dei materiali.
    L’annullamento totale della normale concezione dell’abito viene raggiunta con l’utilizzo di stoffe e bottoni d’epoca: la ricerca di tessuti in preziosi fondi italiani e stranieri, sottolinea la volontà di trasgredire alle regole di mercato, rispondendo alle contemporanee esigenze di riuso e recupero.
    L’abito è frutto di un progetto come nella migliore tradizione di design.
    Un concetto di moda che annulla la moda: il nulla inteso come niente uguale a prima .