• Mr ha pubblicato un commento nel gruppo Logo del Progetto di Festival del caos creativo e delle diversitàFestival del caos creativo e delle diversità il 18/11/2009

    Ciao Alessandra e tutte, mi chiedevo se aveste intenzione di provare a partecipare al Kublai Award. Una candidatura forte richiede un buon documento di progetto entro il 15 dicembre. Un buon documento di progetto, a sua volta, richiede tipicamente due passaggi: una prima stesura, che poi i coach di Kublai leggono e su cui reagiscono, spiegando come si potrebbe rafforzare (magari in questa fase si può anche immaginare un help desk); e poi una seconda stesura che tenga conto delle osservazioni fatte sulla prima.

    Dati i tempi, se intendete partecipare è bene cominciare a scrivere.

  • Mr ha pubblicato un commento nel gruppo Logo del Progetto di Festival del caos creativo e delle diversitàFestival del caos creativo e delle diversità il 4/11/2009

    Alessandra, questo tuo commento mi pare molto utile (io il progetto lo conosco, ma altri no). Tanto, in realtà, che l’avrei messo in un luogo più facilmente accessibile, e cioè una discussione sul forum (vai qui, scegli un titolo come “Il contesto in cui si svolge il festival”). Ci sono due ragioni:

    1. i commenti sul wall, come questo, non hanno un “permalink”, cioè un link che punta direttamente su di loro saltando tutta la ricerca. Questo è utilissimo, perché quando vuoi richiamare il tuo scritto, o consigliare a qualcun altro di leggerlo puoi usare il permalink che è molto più veloce.

    2. soprattutto, le discussioni sono molto più “stabili”, mentre i commenti vengono mandati sotto man mano che aggiungiamo qui commenti nuovi. Quindi le cose importanti o dense di contenuto stanno meglio là. :-)

  • Grazie a tutti per l’attenzione. In attesa di registare in Kublai il progetto dell’evento vorrei anticiparvi quello che dovrebbe essere il cuore dello stesso e cercare anche di contestualizzarlo…
    L’evento del “Festival del caos creativo e della diversità” rientra in un progetto assai più grande che è quello di Visioni Urbane. In particolare il Festival rappresenta l’evento clou delle attività di uno dei 5 centri creativi individuati – e ora già in fase di ristrutturaizone – dal Ministero per lo sviluppo economico e la Regione Basilicata insieme ai creativi della scena culturale e artistica lucana. Si tratta dell’ex macello del Comune di Rionero in Vulture (PZ), manufatto industriale degli anni ’60 ormai in totale stato di abbandono. Il concept attribuito all’immobile, ossia l’identità, l’anima del “contenitore” che il nostro gruppo di lavoro ha voluto attribuirgli è quello del binomio Arte e Sociale.
    Sociale infatti, oltre che artistica, è la vocazione dei singoli gruppi: cooperative sociali e associazioni artistico-culturali – con esperienza ultra-decennale sul territorio – che si occupano prevalentemente di attività socio-artistico-educative rivolte a bambini, ragazzi, disabili, detenuti e che utilizzano il laboratorio teatrale come strumento privilegiato di recupero delle devianze, di intergrazione sociale, di costruzione di un’idenità, individuale e collettiva.
    Il Festival dovrebbe essere l’evento-manifesto del centro nel senso che in esso vorremmo convogliare tutto il materiale umano e artistico che nell’arco di un intero anno viene elaborato attraverso corsi, performance musicali e teatrali e momenti ludici di aggregazione; e nello stesso tempo diventare il luogo e il tempo in cui si incontrano, interagiscono, si confrontano, discutono tutti coloro che a vario titolo – istituzionale, professionale, artistico – operano nella cultura e nel sociale e che riconoscono all’arte in generale e al linguaggio teatrale in paricolare la funzione (il dovere morale, oserei dire…) di voler raccontare attraverso la sua grande forza espressiva, suggestiva ed evocativa tutto ciò che gli altri non raccontano, tutto ciò che è diverso e quindi apparentemente incomprensibile e lontano.
    In quest’ottica, il Festival vuole offrire uno scenario ricco e variegato di chi sta ai margini della società, di chi non conta o semplicemente di chi – come i bambini – non ha voce in capitolo…

  • Mr ha pubblicato un commento nel gruppo Logo del Progetto di Festival del caos creativo e delle diversitàFestival del caos creativo e delle diversità il 2/11/2009

    Ragazze, ho dimenticato di dirvi che è aperto il Kublai Award. Caricando il vostro documento di progetto su Kublai siete automaticamente in gara per la finale. Leggete qui per saperne di più.

  • sembra molto interessante…aspetto novità!

  • quali artisti? quale forme d’arte?
    e naturalmente Benvenuti in kublai
    cate

  • Ida ha pubblicato un commento nel gruppo Logo del Progetto di Festival del caos creativo e delle diversitàFestival del caos creativo e delle diversità il 30/10/2009

    Benvenuta Alessandra!
    Grazie per aver iscritto il tuo progetto su Kublai.

    Aspettiamo i commenti dei kublaiani e dei coach!

  • ok, l’immagine rende l’idea :-)

  • Bravissimi, siete on line su Kublai.

    Iniziamo ad animare questa pagina … che ne dite di iniziare descrivendo i vostri obiettivi su Kublai?