• Paola ha pubblicato un commento nel Progetto Logo del Progetto di SmartvertisingSmartvertising il 30/10/2014

    Ciao Walter,  quali sono le città a cui state pensando per avviare la sperimentazione.? L’umidità media dell’aria al 30% non credo sia un problema in Italia (navigando ho trovato questa paginahttp://www.meteoweb.eu/2011/07/climatologia-lumidita-relativa-litalia-e-le-localita-piu-umide/67294/), probabilmente, però, la predisposizione “smart” dell’amministrazione si.  A tal proposito  che ruolo pensate dovranno avere i comuni: cofinanziatori? Considerando che l’acqua ricavata sarebbe un risparmio per le casse dell’amministrazione

    Ps Dite ai vostri amici che hanno creato un magazine on line di iscriversi presto…meglio se entro l’11  novembre tante volte volessero partecipare al Kublai Award, il che vale anche per voi ovviamente.

    • Walter ha risposto 4 years, 10 months fa · ·

      Ciao Paola grazie per aver contribuito a questa conversazione. Per la precisione siamo noi stessi gruppo centrale di smartvertising che abbiamo allargato a una redazione di un magazine online che potrebbe essere un ulteriore progetto da portare al Kublai Awards.

      Per quanto riguarda le città pensavamo ad amministrazioni Smart, che si stanno muovendo nella direzione giusta verso il rispetto delle risorse naturali e sull’ecosistema urbano quindi Matera prossima città della cultura e “vicina di casa ” a Taranto, li potremmo contare su alcuni influencer e decisori per sperimentare un prototipo, su Formia piccola città smart http://www.pinguinomag.it/formia-piccola-smart-city, Bologna forse potremmo provare a presentare un progetto tramite ingegneri che lavorano nel settore della mobilità per il resto speriamo in una “spinta” proattiva di questa azienda di produzione di pale minieoliche che si voglia diversificare in un diverso prodotto.

  • Walter ha pubblicato un commento nel Progetto Logo del Progetto di SmartvertisingSmartvertising il 28/10/2014

    Ciao Alfredo grazie per l’interessamento, in effetti nelle settimane scorse abbiamo contattato un’azienda locale che produce mini eolico (pale di 18 metri ) quindi di media dimensione, i quali si sono dimostrati interessati a poter realizzare un prototipo adesso dobbiamo ricontattarli per un’eventuale riunione di studio di fattibilità. In cambio possiamo dare solo della visibilità (adversitng) su un’altra start up che nel frattempo lo stesso gruppo di smartvertising ha creato, un magazine online che parla di innovazione, ITC, start up e altro che spero potremmo incubare in Kublai. Nei prossimi giorni aggiornamenti sul contatto con l’azienda lizzanese in provincia di Taratno

  • Alfredo ha pubblicato un commento nel Progetto Logo del Progetto di SmartvertisingSmartvertising il 28/10/2014

    Ciao, trovo l’idea molto interessante ed a forte impatto sociale.  Ho letto di questo esperimento in Perù (UTEC Water Billboard“) dove si riescono a produrre addirittura 100 litri di acqua potabile per cartellone con 5 condensatori. Ho visto che affinché il sistema sia efficiente l’umidità dell’aria deve essere di almeno il 30% e che il costo di costruzione del pannello è molto elevato (si aggira intorno ai 30-40 mila dollari).

    Ritenete che nel vostro caso si riescano a ridurre i costi? Avete qualche idea sul costo di sviluppo di questi condensatori?

    Sarebbe interessante acquisire un pò di questi dati magari contattando l’Università e capire quali sono i risultati degli esperimenti.

    Bussate quando avete voglia di approfondire i vari aspetti..

    a presto

    alfredo

     

     

  • Walter ha pubblicato un commento nel Progetto Logo del Progetto di SmartvertisingSmartvertising il 26/9/2014

    Benvenuti a tutti gli iscritti grazie per aver avuto accesso al nostro progetto, i progettisti sono 3 Daria D’acquisto, Fabio Cascibanca e Walter Giacovelli che ho già presentato con alterno successo altri progetti su Kublail. CI sono domande? nei prossimi giorni comunicheremo importanti novità sul progetto che è molto embrionale non abbiamo ancora un documento di progetto lo realizzeremo con l’aiuto dello staff e della community. Per il momento un grosso in bocca al lupo e col cuore all’amico Alberto D’Ottavi che ci ha lasciati proprio oggi.