Start To Be Circular. Un bando che premia progetti di economia circolare e crescita sostenibile
Pubblicato da gianluca
start to be circular
24
07
2017

Il Bando intende promuovere la transizione verso un’economia circolare e una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative rivolte a giovani e startuppers.

Al via la seconda edizione del bando “Start to be Circular” dedicato a startup impegnate in progetti incentrati sull’economia circolare. Secondo la definizione della Ellen MacArthur Foundation, è “un’economia pensata per potersi rigenerare da sola dove i flussi di materiali sono di due tipi: quelli biologici, in grado di essere reintegrati nella biosfera, e quelli tecnici, destinati ad essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera». L’economia circolare è pertanto un sistema dove gli scarti di qualcuno diventano sempre una risorsa per qualcun’altro.

Al bando possono partecipare le aziende che hanno nell’oggetto sociale i valori e gli obiettivi dell’avviso e/o che presentino un progetto rilevante da un punto di vista sociale. Nello specifico è rivolo a:

  • Startup  già iscritte al Registro delle Imprese
  • Team di persone fisiche che intendono costituire entro 4 mesi dalla data di conclusione del Bando una startup in Italia, anche se residenti all’estero o di nazionalità straniera

A titolo esemplificativo riportiamo alcuni degli ambiti di attività del bando: riciclo, riuso, upcycling, ecologia industriale, ciclo dei materiali, risparmio energetico, approvvigionamento di materie prime e design sostenibile.

I progetti presentati dovranno essere innovativi dal punto di vista del prodotto o del processo e sostenibili economicamente con un business plan già redatto.  

E’ inoltre indispensabile, che l’idea presentata abbia le potenzialità per essere esportata all’estero e quindi con caratteristiche che ne permettano la scalabilità.

L’iniziativa è promossa da Fondazione Bracco, Fondazione Giuseppina Mai e Banca Prossima, con il supporto del Comune di Milano, l’incubatore Speed MI Up, Federchimica e Fondazione Italiana Accenture.

Verranno premiate tre idee, alle prime due classificate andrà un premio di 5.000 euro ciascuno, mentre a tutti e tre i vincitori sarà garantito un percorso d’incubazione presso Speed MI Up, l’incubatore dell’Università Bocconi, di Camera di Commercio di Milano e del Comune di Milano.

Inoltre Fondazione Bracco e Banca Prossima, (Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata), hanno costituito un fondo che  permette l’erogazione di finanziamenti alle start up vincitrici fino a 90.000 euro. In questo caso i contributi verranno erogati ad assoluta discrezionalità delle due banche.

La scadenza è fissata per il 3 novembre 2017.

Per partecipare potete partire da QUI

Lascia un commento

Devi essere loggato per inserire un commento.